Archivio eventi

La Champagne è un'area vitivinicola unica, che produce una bevanda inimitabile conosciuta in tutto il mondo, con una varietà di diversi terreni, climi e metodi di produzione vinicola che si riflettono nel mosaico di diversi champagne prodotti dai suoi viticoltori. 
La serata, nello specifico, sarà dedicata alla presentazione di un Récoltant Manipulant, un Récoltant Cooperateur e un Nègociant Manipulant che però utilizza le proprie uve per produrre suoi champagne, con la degustazione di sette champagne davvero interessanti nel loro rapporto qualità prezzo, tutti freschi, dotati di giusta acidità ed ottimo equilibrio, con profumi netti, floreali, fruttati e non disgiunti da buona sapidità. 

Inizio evento Giovedì, 22 Febbraio 2018
Termine evento Giovedì, 22 Febbraio 2018
Chiusura iscrizioni Martedì, 20 Febbraio 2018
Costo per persona 40.00

Il corso si sviluppa in 5 incontri, distribuiti nell'arco dell'anno per seguire l'intero periodo vegetativo della vite. Presso aziende vitivinicole si approfondiranno, con qualificati docenti, la pratica della coltivazione della vite nelle sue varie forme e tipologie

Grazie alla disponibilità di agronomi ed enologi, il sommelier potrà acquisire ulteriori conoscenze sulla coltivazione della vite e sulle tipologie di uve tipiche del territorio.

A conclusione di ogni giornata, saranno degustati vini del territorio accompagnati da assaggi di prodotti tipici.

Inizio evento Sabato, 17 Febbraio 2018
Termine evento Domenica, 09 Settembre 2018
Chiusura iscrizioni Mercoledì, 14 Febbraio 2018
Costo per persona 120.00

Saranno per la prima volta a Milano tutti insieme i vignaioli del gruppo Diversi Vignaioli Irpini: Antico Castello, Cantina Bambinuto, Cantine Lonardo, Guastaferro, Le Ormere, Tenuta Sarno 1860, Villa Diamante e per la prima volta Stefania Barbot, nuovo ingresso. 

Nomi di aziende sconosciuti ai più ma che hanno influenzato notevolmente il mercato del vino in Italia e all’estero, lavorando sodo, elevando l’asticella qualitativa della loro piccola produzione, anno dopo anno, negli ultimi dieci anni. 

Aziende giovani, familiari, non più giovani promesse ma chiamate ogni vendemmia sul banco di prova degli assaggi degli appassionati. Sono 8 produttori che operano nel cuore dell'Irpinia (siamo in Campania, in provincia di Avellino), grazie ai quali avremo l’opportunità di avviare una piccola indagine sull’attualità del Fiano di Avellino, del Greco di Tufo e dell’Aglianico di Taurasi, assaggiando i loro vini e raccontando il loro percorso e il forte legame che li lega tutti all’Irpinia. 

Saranno 8 i vini in degustazione che si assaggeranno e con i quali apriremo il confronto con i produttori presenti, Francesco Romano di Antico Castello, Marilena Aufiero di Cantina Bambinuto, Stefania Barbot ed Erminio Spiezia di Barbot, Antonella Lonardo di Cantine Lonardo, Raffaele Guastaferro di Guastaferro, Carmine Iannaccone di Le Ormere, Maura Sarno di Tenuta Sarno 1860 e Diamante Renna di Villa Diamante, accompagnati da Monica Coluccia, sommelier e giornalista del vino, da anni comunicatrice delle storie dello straordinario territorio irpino.

Inizio evento Lunedì, 12 Febbraio 2018
Termine evento Lunedì, 12 Febbraio 2018
Chiusura iscrizioni Sabato, 10 Febbraio 2018
Costo per persona 30.00

La scienza galenica medievale li ha definiti “acqua di vita”, ma l’elevato contenuto alcolico ne fa bevande da consumare con moderazione, da assaporare in piccole quantità.

Ardenti e vigorosi o morbidi ed eleganti, i distillati o acquaviti sono il frutto della distillazione di un fermentato quasi sempre di origine vegetale.
Fiorenzo Detti, Presidente AIS Lombardia e stimatissimo relatore, con le sue parole e la sua grande esperienza, ci condurrà alla scoperta di in un mondo fatto di tecnica e arte che affonda le sue radici in una storia ricca di esperimenti, alambicchi e antiche civiltà.

Inizio evento Mercoledì, 07 Febbraio 2018
Termine evento Venerdì, 23 Marzo 2018
Chiusura iscrizioni Lunedì, 05 Febbraio 2018
Costo per persona 300.00

Una serata dedicata al metodo classico esclusivamente italiano: le bolle che sanno di casa nostra e che sorprendono con insolite scelte.

E’ dal XVII secolo che in Francia, iniziando un po’ per casualità, si producono vini mossi a partire da una miscela di vini fermi alla quale vengono aggiunti lieviti e zuccheri. 

Un’idea questa che pian piano si diffuse e consolidò, venendo infine codificata nell’ormai celebre Mèthode champenoise o Metodo classico. 
In Italia, nel corso del tempo, si è sviluppata questa celebre e antica tecnica che dà risvolti sempre più interessanti e particolari; a partire dalla produzione nelle zone storiche del Metodo classico italiano (Franciacorta, Oltrepo’ Pavese e Trento), si è arrivati a vinificare con questa metodologia in territori e con vitigni non tradizionali e autoctoni che spesso danno risultati singolari. 
Grazie all’esperienza e alla cultura di Guido Invernizzi, percorreremo insieme un interessante sentiero alla scoperta di un angolo dell’universo del vino che ormai ci appartiene e che accompagna tanti momenti della nostra vita perché un bolla è per sempre!

Inizio evento Martedì, 06 Febbraio 2018
Termine evento Martedì, 06 Febbraio 2018
Chiusura iscrizioni Domenica, 04 Febbraio 2018
Costo per persona 30.00

Dal 1879 una delle realtà più importanti della regione

Lis Neris si trova nel cuore della più rinomata zona viticola friulana, nel comune di San Lorenzo, fra il confine sloveno a nord e la riva destra del fiume Isonzo a sud. Oltre 60 ettari di vigneto sono piantati nella parte più bella di un piccolo altopiano di ghiaie profonde trascinate a valle dalle acque di scioglimento dei ghiacciai delle Alpi orientali. La vicinanza al mare favorisce un clima tipicamente mediterraneo, caratterizzato da escursioni termiche diurne che aiutano la maturazione lenta delle uve, con il risultato di dare grappoli meglio bilanciati, con aromi e gusti più ricchi. A San Lorenzo, zona più fresca, sono concentrati gran parte dei vigneti a varietà bianca, mentre nelle località di Corona e Romans, più calde, a ovest del centro aziendale, si coltivano principalmente le varietà rosse.

Inizio evento Lunedì, 05 Febbraio 2018
Termine evento Lunedì, 05 Febbraio 2018
Chiusura iscrizioni Venerdì, 02 Febbraio 2018
Costo per persona 25.00

Si dice che sia un vino drastico e senza mezze misure. Negli occhi e nelle parole di chi lo ama, si legge un fascino indissolubile verso questo vino che costituisce un unicum nel mondo vinicolo. 
Chateau Musar, cuore pulsante della viticoltura libanese, parla appassionatamente della sua terra con quella voce fuori dal coro, riconoscibile per il suo timbro paragonabile a nient’altro. 
Cabernet Sauvignon, Carignan e Cinsault sono i vitigni che lo animano, impregnati di tutta la complessità della storia libanese e specchio della bellezza dell’Altopiano della Bekaa. In una verticale d’eccezione, AIS Milano è pronta a svelarci i tratti misteriosi di Chateau Musar. 
Ci si prepari ad un dialogo onesto e senza scudi, in cui lasciarsi interpellare da questo signore antico e affascinante che ci vuole raccontare, ora, la sua storia.

Inizio evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Termine evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Venerdì, 26 Gennaio 2018
Costo per persona 80.00

La tradizione vitivinicola della Borgogna è tutta racchiusa all’interno dei suoi clos. 
Custodi pazienti di veri tesori enologici che si palesano nei calici come risultanze di brillanti colori, eleganti profumi e seducente finezza al palato, lavorati dalle esperte mani dei vignerons, ai quali, da generazioni, viene loro affidato il compito di raccoglierne il miglior frutto. 
Ubicata nel cuore della Francia, questa terra, identificata da terreni di argilla, calcare e marna, posizionati su un verde lembo, si estende da nord a sud per una lunghezza di circa 150 chilometri, nei quali, su morbide colline, si sviluppano i vigneti, maggiormente coltivati a chardonnay e pinot nero, ove si individuano, per caratteristiche, qualità e storia, i climat, che danno origine ai Premier cru e ai Grand cru, apicali espressioni del territorio. 
La fama che accompagna questi vini trova pieno riscontro ogni qual volta si ha la possibilità di stappare una bottiglia di Borgogna e di concedersi il piacere di una degustazione.

Inizio evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Termine evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Venerdì, 26 Gennaio 2018
Costo per persona 70.00

Qualunque appassionato di vino che abbia visitato almeno una volta le vigne delle dolci colline delle Langhe non può non conservarne un ricordo indelebile della memoria, così come viva rimarrà per sempre l’esperienza di una degustazione del più grande vino prodotto in questa terra, il Barolo. 
La fama di questo aristocratico vino nasce nella prima metà dell’Ottocento grazie a Camillo Benso Conte di Cavour e alla Marchesa di Barolo Giulia Colbert Falletti, i primi promotori e testimonial di questo vino nelle corti europee. 
Un solo vitigno, l’austero nebbiolo, due diversi tipi di terreno marnoso, 11 comuni, 170 menzioni geografiche aggiuntive, poco meno di 2000 ettari, sono questi i numeri della più prestigiosa denominazione non solo piemontese, ma italiana. 
Numeri che non raccontano tuttavia la passione, l’amore per la vigna e la terra e le tradizioni di chi questo vino lo produce in un territorio divenuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità. 
Fatevi condurre da AIS Milano in un viaggio onirico tra i romantici “Bric”, alla scoperta di vini leggendari, vere e proprie icone del patrimonio enologico italiano.

Inizio evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Termine evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Sabato, 20 Gennaio 2018
Costo per persona 120.00

La Campania, definita “felix” dagli antichi Romani per la sua fertilità e la ricchezza dei suoi prodotti, da sempre incarna alcune fra le più grandi espressioni del vino italiano: delle 4 DOCG, ben 3 sono localizzate in Irpinia, 
in un raggio di pochi chilometri quadrati (Fiano di Avellino, Greco di Tufo e Taurasi); completa il quadro la DOCG Falerno del Massico, nel beneventano, dove la potenza dell’aglianico trova nobili espressioni anche in versione “rosato”. 
A dire il vero, tra tradizione e innovazione, sono oltre 100 i vitigni autoctoni campani riconosciuti: fra questi, la falanghina (nella sua diversa espressione sannita e dei Campi Flegrei), biancolella e forastera nell’ischitano, piedirosso, caprettone, catalanesca, coda di volpe, ma anche i pallagrelli (bianco e nero) e il casavecchia nel casertano, il fiano cilentano, il tintore di Tramonti, i vitigni della costiera amalfitana e della Penisola Sorrentina... il tutto condito da tipicità gastronomiche di eccellenza e un patrimonio artistico e naturale senza pari. 
Siete pronti a tuffarvi in questa favolosa degustazione?

Inizio evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Termine evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Sabato, 20 Gennaio 2018
Costo per persona 50.00

Un universo di migliaia di viticoltori, proprietari della quasi totalità dei vigneti: piccoli produttori in piccoli villaggi, così distanti dalle grandi Maison. 
Più che natali blasonati, il lavoro di tanti vignerons: contadini e artigiani, ricchi di intuizioni e fieri della tipicità delle loro produzioni, espressioni pure del territorio. 
Una dimensione che 25 anni fa rappresentava una rarità: ai giorni nostri non è solo un fenomeno di moda, ma una realtà cresciuta silenziosamente fino ad imporsi rispetto ai grandi nomi della tradizione. 
Piccoli capolavori, oggi diventati grandi, pronti a scardinare le gerarchie e celebrare uno spirito eternamente indomito. 
Una potenza evocativa unica, dove piccolo non è semplice: si fa strada uno champagne più complesso e articolato, funambolo circense tra tradizione e sperimentazione. 
E ancora opposti, con-fusi in questi vini innegabilmente diversi: autentici o sofisticati, rustici o raffinati, opulenti o affilati, carnosi o agili, irruenti o aggraziati.
Qualunque bollicina brilli nel vostro calice, sarà un’esperienza senza confini.

 

Inizio evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Termine evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Venerdì, 26 Gennaio 2018
Costo per persona 80.00

La lungimiranza è una virtù che appartiene a chi ha tanta fiducia in un progetto da poter sfidare il tempo e le convenzioni. 
La Maison J. De Telmont è un’azienda famigliare, fondata nel 1912 a Damery, nel dipartimento della Marne, dalla famiglia Lhopital, oggi alla quarta generazione. 
La sua grande peculiarità è stata quella di aver prodotto, nel silenzio delle proprie cantine, l’Heritage, un pinot meunier in purezza, mettendolo in commercio in occasione dei cento anni della Maison, nel 2012. 
Terzo vitigno utilizzato nello Champagne dopo i ben più blasonati chardonnay e pinot noir, al pinot meunier si attribuivano struttura e forza, non certo eleganza e potenzialità di invecchiamento. 
Una prospettiva stravolta dagli Heritage, Champagne prodotti in quantità molto limitata e solo nelle annate migliori, a partire dal 1969 sino all’ultima messa in commercio, la 1992. 
Una degustazione alla scoperta di vini che hanno attraversato decenni a contatto coi propri lieviti prima di schiudersi nel bicchiere, sorprendenti e irripetibili.

Inizio evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Termine evento Domenica, 28 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Sabato, 20 Gennaio 2018
Costo per persona 100.00

Nove eccellenze vinicole raccontate da tre grandi voci del vino: Nicola Bonera, Armando Castagno e Luisito Perazzo dialogheranno tra loro, facendo cantare nel calice la potenza e la bellezza dei frutti della vite che andremo a degustare guidati dalla loro competente professionalità.

 

Inizio evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Termine evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Giovedì, 25 Gennaio 2018
Costo per persona 160.00

Con un pizzico di fantasia e un tocco di inventiva, anche un calice di vino può farci viaggiare: colori, sentori e profumi, che evocano immagini di luoghi lontani, terre sconosciute o solo sfiorate, ci invitano alla scoperta di mondi nuovi, con cui scoprire affinità e differenze.
La degustazione dedicata ai Vini del mondo, condotta dal vulcanico Guido Invernizzi, sarà un giro del mondo in tanti calici, un eno-viaggio che ci porterà in territori diversissimi, alla ricerca di vini, celebri e meno noti, ma sempre pronti a stupirci.
Dagli Stati Uniti, con i famosi vini californiani, per passare poi in Sud America, con le eccellenze argentine come il Malbec di Mendoza e il bianco Torrontés, il Carmenère, di origine francese ma ormai emblematicamente cileno, raggiungendo poi il Sud Africa, con gli eleganti Pinotage di Stellenbosch, fino ad approdare nella remota Oceania, con i profumati Shiraz e Chardonnay australiani e i Sauvignon della Nuova Zelanda, dagli spiccati sentori vegetali: sono solo alcuni esempi dei numerosi vini del globo che si potranno scoprire.

Inizio evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Termine evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Sabato, 20 Gennaio 2018
Costo per persona 60.00

Elegante, sorprendente, versatile. E più che longevo, infinito.
Nicola Bonera, con la competenza e la passione che lo contraddistinguono, ci guiderà in questo viaggio alla scoperta di uno dei vitigni più nobili al mondo, che nasce in condizioni quasi impossibili, lungo le rive scoscese della Mosella e del Reno.
Vigneti ripidissimi, dove la viticoltura non usurpa l’aggettivo di “eroica”, con terrazze orientate verso sud e sud ovest che creano un microclima eccezionale.
Qui, la lenta maturazione delle uve garantisce, oltre ai profumi caratteristici del vitigno e peculiari del produttore, struttura e acidità importanti che ne fanno un vino dalla vita lunghissima.
Viene da chiedersi, dopo qualche assaggio, stupiti dalla freschezza e dalla pulizia, dall’assenza di note ossidative, dove la bottiglia abbia nascosto il ritratto che invecchia al suo posto.
Non cercatelo: perdetevi nel miracolo di un vino che spalanca mondi olfattivi di grafite, idrocarburi, agrume, menta, tiglio, miele e frutta esotica e arriva a stupire con la dolcezza, mai stucchevole, del burro, del caramello, dei canditi.

Inizio evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Termine evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Sabato, 20 Gennaio 2018
Costo per persona 60.00

Simbolo di eccellenza, Sancerre è una denominazione famosa nel mondo enologico.
Se il Sancerre bianco, divenuto famoso a partire dalla fine del XIX secolo, è una delle espressioni più nobili del sauvignon blanc, due altre denominazioni arricchiscono il panorama vitivinicolo con un altro meraviglioso vitigno storico della zona, il pinot noir, da cui si ottengono vini rossi e rosé.
Poco più di un villaggio, Sancerre si trova quasi al centro della Francia, sulla riva destra della Loira, situato nell’estremo nord-est dello Cher, uno dei due dipartimenti della provincia storica di Berry.
Oltre a Sancerre sono solo sedici i villaggi che hanno diritto all’AOC (Appellation d'Origine Contrôlée). Da nord a sud: Sainte-Gemme, Bannay, Sury-en-Vaux, Mainbray, Menetou-Râtel, Verdigny, Chavignol, Saint-Satur, Amigny, Ménétréol, Bué, Crézancy, Thauvenay, Vinon, Veaugues e Montigny.
In tutto 3000 ettari vitati di cui due terzi a sauvignon blanc.
Perfetto partner per i vini di Sancerre, il crottin de Chavignol AOC, delizioso formaggio prodotto con latte intero di capra la cui ricetta si deve alle donne francesi che, durante la Grande Guerra si dedicavano all’allevamento delle capre per il proprio sostentamento mentre i loro valorosi uomini combattevano.

Inizio evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Termine evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Giovedì, 25 Gennaio 2018
Costo per persona 60.00

Correva l’anno 1980 quando un produttore dell’Oregon di nome David Lett si classificò secondo a una degustazione mondiale alla cieca: il suo Pinot Nero The Eyrie Vineyard 1975 si piazzò sul podio tra due mostri sacri della Borgogna, Chambolle Musigny 1959, primo classificato, e Clos de Béze 1961, entrambi di Joseph Drouhin. Quel giorno il Pinot Nero dell’Oregon entrò di diritto nell’Olimpo dei vini.
A ridosso del 45° parallelo, proprio come la Borgogna, immerso in un paesaggio vulcanico dal sottosuolo argilloso, ricco di sedimenti marini e ghiaie, l’Oregon è una di quelle regioni in cui il Pinot Nero da risultati incredibili per piacevolezza ed eleganza.
Qui tra le Red Hills di Dundee, nella Willamette Valley, zona più vocata, si producono Pinot Nero eccellenti, tanto da essere paragonati ai cugini borgognoni. Il clima favorevole, influenzato dall’Oceano, ha temperature medie molto basse, e le brezze che giungono dal mare attraverso le Cascades, creano un’escursione termica ideale per la maturazione delle uve. Vellutati, sottili, armonici, i Pinot Nero dell’Oregon hanno conquistato il mondo grazie alla sorprendente finezza e a una classe innata.

Inizio evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Termine evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Sabato, 20 Gennaio 2018
Costo per persona 60.00

Champagne, un termine che da solo evoca un caleidoscopio di differenti emozioni.
Eleganza, leggiadria, prestigio, nobiltà. Histoir, Terroir e Passion i tre elementi che da sempre caratterizzano questa regione, unica al mondo.
Il fattore tempo gioca un ruolo chiave.
Il lungo riposo sui lieviti, innanzitutto, spesso della durata di numerosi anni.
E poi il momento del risveglio dopo il letargo, con la sboccatura.
Finisce tutto qui? No. Al contrario, il percorso compiuto dallo Champagne dopo il dégorgement può essere sbalorditivo.
Sta a noi avere la pazienza di saperlo aspettare e di saper capire il momento giusto in cui il vino, come una dama affascinante e misteriosa, vorrà rivelarsi a noi.
In questa degustazione andiamo alla scoperta dei grandi millesimi del ventesimo e del ventunesimo secolo.
Attraverso alcune annate considerate memorabili in Champagne coglieremo le sfumature che il tempo ha cesellato su questo meraviglioso nettare, rendendo così ogni millesimo una pietra preziosa esclusiva ed ineguagliabile.

 

Inizio evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Termine evento Sabato, 27 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Venerdì, 26 Gennaio 2018
Costo per persona 80.00

Note di eleganza e magia accompagneranno i nostri soci il 26 gennaio 2018 presso The Westin Palace Hotel: avrà luogo una cena di gala, curata dallo chef Augusto Tombolato, e riscaldata dalla presenza e dai sorrisi di chi avrà il piacere di esserci per condividere momenti indimenticabili; durante la serata, verrà assegnato il premio Enozioni a Milano per la comunicazione del vino.

Dress code: cravatta nera (smoking per l'uomo, abito da sera per la donna)

Inizio evento Venerdì, 26 Gennaio 2018
Termine evento Venerdì, 26 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Mercoledì, 24 Gennaio 2018
Costo per persona 120.00

Tokaji, l'essenza della dolcezza

I vini prodotti in questa particolarissima regione ungherese sono circondati da un alone leggendario per la loro lunga storia; primi al mondo ottenuti dalla surmaturazione in pianta e sviluppo della muffa nobile, primo territorio viticolo ad essere delimitato con una denominazione, primo ad aver classificato i suoi vigneti in diversi livelli qualitativi ed infine l’unico attualmente dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Una serata all'insegna dell'eccellenza, accompagnata dalla competente guida di Mariano Francesconi, è quella che AIS Milano vuole dedicare al Tokaji, re dei vini e vino dei re. 

In Ungheria tra i fiumi Tibisco e Bodrog si snodano le dolci colline che ospitano vigne di hárslevelu, furmint, sárgamuskotály, alcune delle uve dalle quali si produce il vino dolce botritizzato più antico del mondo. 
Già dal 1571 si fa menzione nei documenti ufficiali della particolare produzione di questo “Assú Szölö Borakhoz”, “vino da uve essiccate”; la sua storia si snoda tra pieghe del tempo: passato sulle tavole di re e regine, arriva ai giorni nostri dove un’attenzione rinnovata per la cura e commercializzazione di questo nettare lo rendono ancora più grande. 

Lasciamoci condurre da una dolcezza senza tempo, accompagnata da un equilibrio che sorprende e dalle parole di chi conosce bene le potenzialità di questo territorio, ne ama le caratteristiche uniche e lo vive valorizzando e sapendo raccontare tutto ciò che ha da dire.

Inizio evento Martedì, 16 Gennaio 2018
Termine evento Martedì, 16 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Lunedì, 15 Gennaio 2018
Costo per persona 60.00

Seminario di approfondimento

Titolo: Montepulciano d'Abruzzo: viaggio tra i grandi cru 
Nel 50esimo anniversario della Doc Montepulciano d'Abruzzo, un omaggio al vitigno principe della Regione attraverso otto grandi selezioni, prodotte in territori ed altitudini differenti.
Conduce il seminario: Luisito Perazzo

Inizio evento Lunedì, 15 Gennaio 2018
Termine evento Lunedì, 15 Gennaio 2018
Chiusura iscrizioni Sabato, 13 Gennaio 2018
Costo per persona 20.00

Cena a buffet, fiumi di champagne e tanta musica per ballare

ECCEZIONALE!! 
Dalle 18:00 alle 20:00 all'ottavo piano del The Westin Palace Hotel sarà a disposizione gratuitamente una pista per il pattinaggio sul ghiaccio compreso noleggio di pattini


Anche quest'anno AIS Milano, presso la sede del The Westin Palace Hotel, organizza una piacevole serata per salutare tutti i soci in occasione del Natale. 

 

Inizio evento Venerdì, 15 Dicembre 2017
Termine evento Sabato, 16 Dicembre 2017
Chiusura iscrizioni Giovedì, 14 Dicembre 2017
Costo per persona 50.00

Serata di presentazione del volume, condotta e moderata da Samuel Cogliati

 

Nell’imminenza dell’uscita del volume-atlante sui vigneti della Cote d’Or, scritto da Armando Castagno e pubblicato da Paolo Bartolomeo Buongiorno, l’AIS Milano ha il piacere di ospitare in una serata dedicata al libro stesso il suo autore, docente dell’Associazione Italiana Sommelier da oltre 15 anni e socio della nostra delegazione.

Il libro presenta caratteri di assoluta unicità nel panorama editoriale nazionale in materia enoica, almeno per quanto riguarda i vini esteri. 

Inizio evento Giovedì, 14 Dicembre 2017
Termine evento Giovedì, 14 Dicembre 2017
Chiusura iscrizioni Mercoledì, 06 Dicembre 2017
Costo per persona 40.00

Alla scoperta di uno dei produttori mitici di champagne, Anselme Selosse.


Amato da molti, osannato da altri, perfino criticato da alcuni, forse per invidia... 

Non sono champagne facili, è vero, forse non sono per tutti, ma hanno fascino e personalità da vendete. 

Inizio evento Lunedì, 04 Dicembre 2017
Termine evento Lunedì, 04 Dicembre 2017
Chiusura iscrizioni Venerdì, 01 Dicembre 2017
Costo per persona 80.00

La Valle d'Aosta nei vini di quattro giovani produttori

 

Un viaggio alla scoperta di passato, presente e futuro della viticoltura valdostana attraverso i vini di quattro suoi giovani produttori.

 

Inizio evento Giovedì, 30 Novembre 2017
Termine evento Giovedì, 30 Novembre 2017
Chiusura iscrizioni Martedì, 28 Novembre 2017
Costo per persona 30.00

Un insolito viaggio vitivinicolo che ci porterà lì dove tutto è nato


Un’altra tappa del nostro viaggio nelle terre d’origine della Vitis Vinifera ci porterà alla scoperta della Turchia.

Inizio evento Martedì, 28 Novembre 2017
Termine evento Martedì, 28 Novembre 2017
Chiusura iscrizioni Sabato, 25 Novembre 2017
Costo per persona 40.00

Distillati di qualità dal 1846

 

Mazzetti d’Altavilla – Distillatori dal 1846 rappresenta la più storica grapperia del Nord-Ovest. 

Fondata 171 anni fa in Piemonte, Casa Mazzetti distilla ogni anno freschissime vinacce dei più nobili vitigni piemontesi diventando così espressione di Grappe km 0. 
Pregiati i Distillati giovani e invecchiati, affiancati dai Brandy, le Acquaviti d’Uva, i Liquori, la Frutta al Liquore ed altre golosità, tutte presenti nei migliori negozi, presso i Grappa Store di Altavilla M.to, Marcallo e Milano e all’estero. 

Inizio evento Lunedì, 27 Novembre 2017
Termine evento Lunedì, 27 Novembre 2017
Chiusura iscrizioni Sabato, 25 Novembre 2017
Costo per persona 35.00

Il Collio

Siamo in provincia di Gorizia, nell'estremom nord-est d'Italia.
Otto comuni, per un totale di circa 1500 ettari di vigneto, costituiscono una delle zone d'Italia a maggiore vocazione vitivinicola in particolare per la produzione di vini bianchi.

Numerosi i vitigni coltivati, che vanno dall'aromatico Traminer, al Pinot, sia bianco che grigio, al Muller Thurgau, allo Chardonnay e alla Malvasia, senza dimenticare il pregiato e raro Picolit.

La salilnità e la mineralità tipiche di questi territori unite al grande savoir-faire nella vinificazione dei vini bianchi, hanno reso questa terra conosciuta in tutto i lmondo per la qualità dei suoi vini che degnamente possono essere annoverati nella ristretta cerchia dei migliori vini bianchi al mondo.

Inizio evento Giovedì, 23 Novembre 2017
Termine evento Giovedì, 23 Novembre 2017
Chiusura iscrizioni Martedì, 14 Novembre 2017
Costo per persona 30.00

Seminario di approfondimento


Il mosaico enologico di Santa Margherita Gruppo Vinicolo abbraccia, 6 regioni di grande vocazione vinicola, dall’estremo nord alpino al sud insulare, in un percorso che, partendo dai vigneti prospicienti la laguna veneta nel Lison Pramaggiore e attraversando gli affascinanti declivi del Prosecco Superiore, devia verso le montagne dolomitiche dell’Alto Adige per poi sfiorare nel Lugana le rive lombarde del Lago di Garda. 
I ripidi pendii del Chianti Classico sono l’ardito trampolino di lancio per la seconda parte dell’esplorazione verso le aree selvatiche della Maremma Toscana e la scoperta dei profumi e dei sapori, rigogliosi e inebrianti, della Sicilia Occidentale e del sud della Sardegna.

 

Inizio evento Lunedì, 20 Novembre 2017
Termine evento Lunedì, 20 Novembre 2017
Chiusura iscrizioni Martedì, 14 Novembre 2017
Costo per persona 20.00

Trentodoc: Bollicine sulla Città

Trentodoc, bollicine di montagna

La sua storia iniziò nei primi anni del ‘900 con Giulio Ferrari, studente all’Imperial Regia Scuola Agraria di San Michele, che dopo numerosi viaggi-studio in Francia, di rientro a Trento e per primo, nel cuore della città, diede il via alla sua produzione di metodo classico: piccola, ma di elevata qualità. Da allora molti lo seguirono, fino al riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata “Trento” nel 1993, come prima in Italia riservata a un metodo classico.

Inizio evento Sabato, 18 Novembre 2017
Termine evento Sabato, 18 Novembre 2017
Chiusura iscrizioni Martedì, 14 Novembre 2017
Costo per persona 30.00