Archivio eventi

Alla scoperta del Canavese. Perché il Piemonte non è solo Langhe e Monferrato.

Una terra di confine, con una storia millenaria.
Una terra di castelli e di abbazie, di Marchesi, Vescovi e del primo Re d’Italia.
Una terra di agricoltura, di artigianato, di industria: la terra dell’imprenditore più illu-minato e innovatore che l’Italia abbia avuto.

Inizio evento Lunedì, 01 Aprile 2019
Termine evento Lunedì, 01 Aprile 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 28 Marzo 2019
Costo per persona 30.00

In collaborazione con i colleghi Sommelier di AIS Casale, una serata dedicata al grignolino con 6 vini in degustazione

È il vino che più identifica il Monferrato Casalese e che, a inizio ‘900, rivaleggiava, quanto a fama e nobiltà, con i grandi nomi storici della produzione piemontese. Oggi, dopo un lungo periodo di crisi, il grignolino sta finalmente vivendo una nuova stagione di rinascita, con una produzione che dona vini di grande freschezza e bevibilità in gioventù, ma anche bottiglie in grado di sfidare il tempo grazie ad accurate selezioni in vigna e ponderati affinamenti in botte.

Inizio evento Giovedì, 28 Marzo 2019
Termine evento Giovedì, 28 Marzo 2019
Chiusura iscrizioni Martedì, 26 Marzo 2019
Costo per persona 30.00

Cà Maiol, a Magenta

Il Lugana è il vino che da sempre rappresenta l’azienda vitivinicola Cà Maiol fin dalla sua nascita, nel 1967, anno in cui viene anche riconosciuta la Denominazione d’Origine Controllata.

È il milanese Walter Contato che intuisce fin da subito il potenziale del trebbiano di Lugana piantato a ridosso della costa sud del Lago di Garda, nei comuni di Desenzano, Sirmione, Pozzolengo, iniziando la sua avventura con un impianto di soli 12 ettari di turbiana.

Inizio evento Mercoledì, 27 Marzo 2019
Termine evento Mercoledì, 27 Marzo 2019
Chiusura iscrizioni Lunedì, 25 Marzo 2019
Costo per persona 40.00

Un tour nel territorio del Brunello di Montalcino con la visita di quattro grandi nomi della denominazione…ma non solo.

È uno dei vini più amati dagli appassionati di tutto il mondo, una delle icone dell’eccellenza vinicola italiana, prodotto in un territorio di rara bellezza e in grado di donare tratti unici a quel sangiovese grosso che qui ha trovato dimora e interpreti di primo piano.

Caparra non rimborsabile di € 200,00 da pagarsi all’iscrizione tramite sistema prenotazione on-line.

Il saldo deve essere effettuato tramite Bonifico entro il 11 marzo 2019
sul conto IBAN IT35Y0569601612000008388X06 intestato a:
Associazione Italiana Sommelier Regione Lombardia Delegazione Milano
indicando nella causale “Saldo Viaggio studio Montalcino” e vostro nome e cognome.

Inizio evento Venerdì, 22 Marzo 2019
Termine evento Domenica, 24 Marzo 2019
Chiusura iscrizioni Domenica, 17 Marzo 2019
Costo per persona 200.00

Tutto quello che serve sapere per affrontare i concorsi regionali e nazionali per miglior sommelier

Seminario articolato in 6 incontri, dove verranno trattati tutti gli argomenti interessati dalle prove, scritte e orali previste nei concorsi regionali e nazionali per miglior sommelier.

Nicola Bonera e Luisito Perazzo si alterneranno per trasmettere più informazioni possibili e condividere le proprie esperienze.

All’interno del percorso gli interventi di Cristiano Cini, referente nazionale per l’area concorsi e più volte finalista ai concorsi nazionali e Roberto Anesi, miglior Sommelier d’Italia 2017

Inizio evento Mercoledì, 20 Marzo 2019
Termine evento Mercoledì, 08 Maggio 2019
Chiusura iscrizioni Martedì, 19 Marzo 2019
Costo per persona 200.00

Una magnifica degustazione verticale con 6 annate del Sassella San Lorenzo di Mamete Prevostini

La Valtellina è l’area viticola terrazzata più importante d’Italia. Qui, tra le Alpi, migliaia di chilometri di muretti a secco, la cui arte è stata da poco riconosciuta patrimonio immateriale dell'Unesco, sostengono fazzoletti di terra in cui da secoli si coltiva il Nebbiolo.

 

Inizio evento Martedì, 19 Marzo 2019
Termine evento Martedì, 19 Marzo 2019
Chiusura iscrizioni Lunedì, 18 Marzo 2019
Costo per persona 35.00

Tre piccoli récoltant manipulant e 8 grandi champagne raccontati dal giornalista Alberto Lupetti

L’eterna contrapposizione tra “Grandes Marques” e “Vigneron” (i piccoli produttori noti come RM, Récoltant Manipulant) oggi ha sempre meno senso. Tutti i produttori rappresentano le tante sfaccettature dell’universo champenois, alcune straordinarie, altre meno.

Inizio evento Giovedì, 14 Marzo 2019
Termine evento Giovedì, 14 Marzo 2019
Chiusura iscrizioni Mercoledì, 13 Marzo 2019
Costo per persona 45.00

Alla scoperta del Vermentino di Gallura accompagnati da Guido Invernizzi, la Sommelier Sofia Carta e sei grandi interpreti nel bicchiere

Quando si parla di Vermentino di Gallura la definizione di vino territoriale non basta mai: rocce di granito accarezzate dal maestrale, il profumo del mare e della macchia mediterranea, i colori dei boschi di querce e delle sughere, la storia degli oliveti.

C’è il sapore della fatica secolare nell’estremo lembo nord-orientale dell’isola, della terra arsa dal sole e sospesa tra mare e massiccio: una terrazza magica che arriva ad abbracciare l’arcipelago della Maddalena, un paesaggio da togliere il fiato tra le province di Olbia-Tempio, Nuoro e Sassari.

Inizio evento Venerdì, 08 Marzo 2019
Termine evento Venerdì, 08 Marzo 2019
Chiusura iscrizioni Mercoledì, 06 Marzo 2019
Costo per persona 30.00

L’Orvieto in tutto il suo splendore, in tutta la sua delicata armonia di profumi e sapori si presenta con un banco di degustazione promosso dal Consorzio per la Tutela dei Vini di Orvieto e una masterclass di approfondimento che rende omaggio alla città attraverso la sua storia e i suoi vini.

Prenotazione con caparra confirmatoria 20 € che sarà restituita a tutti coloro che vi avranno partecipato.

Inizio evento Mercoledì, 06 Marzo 2019
Termine evento Mercoledì, 06 Marzo 2019
Chiusura iscrizioni Martedì, 05 Marzo 2019
Costo per persona 20.00

Un lungo viaggio dal fascino senza tempo, senza fretta
Edizione 2019

La Borgogna, e più specificamente la leggendaria collina vitata dall’eloquente nome di “Côte d’Or”, che dalla periferia di Digione scende per quasi 70 km fino a Cheilly-Lès-Maranges, è la terra promessa di valanghe di appassionati di vino.
E a giusta ragione.
Non solo si tratta infatti della culla di vini tra i più grandi al mondo, ma è anche uno dei principali centri di cultura, coscienza e conoscenza del vino stesso, una sorta di laboratorio a cielo aperto ove da quattordici secoli si lavora nel segno di valori mai in voga come oggi.

Inizio evento Mercoledì, 27 Febbraio 2019
Termine evento Mercoledì, 19 Giugno 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 14 Febbraio 2019
Costo per persona 750.00

Cantina Lungarotti: Torgiano, Montefalco e l’Umbria nel bicchiere, a Magenta

Per descrivere e raccontare l’Umbria del vino di oggi, così come quella di buona parte del secolo scorso, è impossibile non includere anche il nome della famiglia Lungarotti.

L’istituzione della DOC Torgiano, che proprio l’anno scorso ha festeggiato i suoi primi 50 anni, è legata a doppia mandata alla figura di Giorgio Lungarotti, fondatore dell’azienda. Fu lui a volere con forza e determinazione la nascita di questa denominazione nel 1968.

Inizio evento Mercoledì, 27 Febbraio 2019
Termine evento Mercoledì, 27 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Domenica, 24 Febbraio 2019
Costo per persona 40.00

Travaglini, il Sogno in verticale.

Nord Piemonte, uno dei territori più belli e vocati in Italia per la coltivazione di uva e la produzione di grandi vini.

Sono questi i luoghi che l’azienda Travaglini ha promosso da sempre, creando indimenticabili Gattinara che, già alla fine degli anni ’50, venivano concessi all'Italia e al mondo.

Inizio evento Martedì, 26 Febbraio 2019
Termine evento Martedì, 26 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Lunedì, 25 Febbraio 2019
Costo per persona 40.00

Montecucco, il Sangiovese vulcanico dell’Amiata
Dove le morbide forme della Maremma Toscana lasciano il passo alle pendici del Monte Amiata, si trova un terroir d’eccezione, caratterizzato dalla vicinanza del mar Tirreno e dalla presenza dell’ormai spento vulcano.
I terreni, man mano che ci si avvicina al Monte Amiata, variano da arenarie frammentate a composti lavici, caratterizzando indelebilmente, con tratti minerali e sapidi, il Sangiovese che qui vede la luce: il Montecucco.

Prenotazione con caparra confirmatoria 20 € che sarà restituita a tutti coloro che vi avranno partecipato.

Inizio evento Lunedì, 25 Febbraio 2019
Termine evento Lunedì, 25 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 21 Febbraio 2019
Costo per persona 20.00

Il corso si sviluppa in 5 incontri, distribuiti nell'arco dell'anno per seguire l'intero periodo vegetativo della vite. Presso aziende vitivinicole si approfondiranno, con qualificati docenti, la pratica della coltivazione della vite nelle sue varie forme e tipologie

Grazie alla disponibilità di agronomi ed enologi, il sommelier potrà acquisire ulteriori conoscenze sulla coltivazione della vite e sulle tipologie di uve tipiche del territorio.

A conclusione di ogni giornata, saranno degustati vini del territorio accompagnati da assaggi di prodotti tipici.

Inizio evento Sabato, 23 Febbraio 2019
Termine evento Sabato, 14 Settembre 2019
Chiusura iscrizioni Lunedì, 18 Febbraio 2019
Costo per persona 120.00

L’inestimabile piacevolezza delle schiava

Densità o scioltezza? Voluminosità o impalpabilità? In definitiva: pesantezza o leggerezza?

Questa domanda se l'era posta Parmenide nel sesto secolo avanti Cristo. Egli vedeva l'intero universo diviso in coppie di opposizioni: luce-buio, spesso-sottile, caldo-freddo, essere-non essere.

Uno dei poli dell'opposizione era per lui positivo (la luce, il caldo, il sottile, l'essere), l'altro negativo.

Questa suddivisione in un polo positivo e uno negativo può apparirci di una semplicità puerile. Salvo in un caso: che cos'è positivo, la pesantezza o la leggerezza?

Parmenide rispose: "il leggero è il positivo, il pesante è negativo".

Aveva ragione oppure no? Questo è il problema. Una sola cosa è certa: l'opposizione pesante-leggero è la più misteriosa e la più ambigua tra tutte le opposizioni”.

Questa dicotomia, apparentemente insanabile e ampiamente discussa nella filosofia antica e moderna, fu meravigliosamente analizzata nel famosissimo romanzo-saggio “L’insostenibile leggerezza dell'essere” di Milan Kundera che ci fornisce una chiave di analisi e interpretazione ideale per indagare la natura di uno dei vitigni autoctoni più rappresentativi della viticoltura dell’Alto Adige: la schiava.

In questi vini, quanto meno nelle migliori espressioni, sovente il dissidio tra leggerezza-pesantezza pare trovare una piacevolissima e sorprendente soluzione. Anche invecchiando.

Inizio evento Mercoledì, 20 Febbraio 2019
Termine evento Mercoledì, 20 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Martedì, 19 Febbraio 2019
Costo per persona 30.00

Trebbiano d’Abruzzo, un grande bianco italiano
Il trebbiano d’Abruzzo è senz’altro il vitigno a bacca bianca più diffuso in Abruzzo. Spesso bistrattato a discapito di altre varietà, oggi una nuova schiera di produttori ha dato un rinnovato impulso alla sua coltivazione, ottenendo risultati importanti in termini di qualità ed evoluzione temporale. In degustazione otto vini in grado di raccontare le sue peculiarità.

Prenotazione con caparra confirmatoria 20 € che sarà restituita a tutti coloro che vi avranno partecipato.

Inizio evento Lunedì, 18 Febbraio 2019
Termine evento Lunedì, 18 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Mercoledì, 13 Febbraio 2019
Costo per persona 20.00

Champagne Jacquart: una degustazione a tutto tondo

“Il n’est champagne que de la Champagne”, ovvero: “Non c’è champagne se non della Champagne”. Così recita una legge del luglio del 1824 a dimostrazione di come il concetto di esclusività sia già noto da secoli, così come la pluralità di contenuti che evoca il nome.

Inizio evento Giovedì, 14 Febbraio 2019
Termine evento Giovedì, 14 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Martedì, 12 Febbraio 2019
Costo per persona 35.00

Massimo Zanichelli ci accompagnerà in un affascinante viaggio sensoriale alla scoperta delle identità e dei territori del grande passito italiano.

Inizio evento Lunedì, 11 Febbraio 2019
Termine evento Lunedì, 11 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Mercoledì, 06 Febbraio 2019
Costo per persona 20.00

Massimo Zanichelli ci accompagnerà in un affascinante viaggio sensoriale alla scoperta delle identità e dei territori del grande passito italiano.

Inizio evento Lunedì, 11 Febbraio 2019
Termine evento Lunedì, 11 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Mercoledì, 06 Febbraio 2019
Costo per persona 20.00

Tenuta Tignanello, nel cuore del Chianti Classico, è - storicamente e paesaggisticamente parlando - una delle proprietà più affascinanti che possano annoverarsi nel mondo del vino.

La cinquecentesca villa padronale, risalente al XIV secolo, dei Buondelmonti, dei Medici e, da metà ‘800, della famiglia Antinori, fa da terrazza ad un panorama unico e difficilmente imitabile, disteso a perdita d’occhio.

È in questo contesto che sorge Solaia, un vigneto di circa 20 ettari impiantato su suolo roccioso calcareo ed esposto a sud-ovest tra i 350 e i 400 metri s.l.m., dal quale nasce – soltanto nelle annate eccezionali – l’omonimo vino. Nel 1997, al vigneto originario se ne aggiunse un altro di circa 18 ettari.

Prodotto per la prima volta nel 1978 con un blend di stampo bordolese di cabernet sauvignon e cabernet franc, che qui riescono ad esprimersi in modo assolutamente territoriale, il Solaia si è arricchito dall’inizio degli anni ’80 dell’autoctono sangiovese.

In quattro decadi si è affermato e mantenuto in tutto il mondo come una delle punte di diamante del panorama enoico italiano e rappresenta tutt’oggi il perfetto esempio di classe superba, inestinguibile longevità e grande capacità evolutiva.

Inizio evento Venerdì, 08 Febbraio 2019
Termine evento Venerdì, 08 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 07 Febbraio 2019
Costo per persona 125.00

Una "novità" dalle radici millenarie: la Bulgaria del vino

Sono millenarie le radici che legano la vite alle fertili terre di Bulgaria. I Romani, e prima ancora i Traci, riconobbero in quello bulgaro un terroir d’elezione, dove vinificare con successo varietà autoctone giunte sino a noi, come il dimyat,  il pamid e il mavrud.


Dopo secoli di dominazioni subìte, a seguito della caduta del blocco sovietico e dell’ingresso nell’Unione Europea la Bulgaria del vino ha conosciuto un deciso progresso: le antiche tradizioni e gli storici vitigni sono stati ripresi e valorizzati con l’introduzione di moderne tecniche di coltivazione e di cantina, e i vini bulgari si sono così affacciati con soddisfazione sul panorama internazionale.

Inizio evento Mercoledì, 06 Febbraio 2019
Termine evento Mercoledì, 06 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Venerdì, 01 Febbraio 2019
Costo per persona 25.00

Cantina Montalbera: la riscoperta e la valorizzazione del ruchè, a Magenta

Il ruchè è un vitigno piemontese cui è facile volere bene. Nelle sue migliori espressioni ti avvolge con un’espressione immediata e golosa di frutta e un’intrigante speziatura. Eppure questo vitigno non sempre ha avuto fortuna, nonostante la DOC riconosciuta nel 1987.

Da circa un decennio sono oramai passati i tempi cupi e sono in crescita gli appassionati estimatori.

Inizio evento Mercoledì, 06 Febbraio 2019
Termine evento Mercoledì, 06 Febbraio 2019
Chiusura iscrizioni Lunedì, 04 Febbraio 2019
Costo per persona 40.00

«Nascosto fra le fronde profumate, incoronato dai castagni e dai vigneti, Montalcino, “bel paese”, regna certo per beltà sulla feconda terra del senese».

Le parole di Nando Ciacci, oggi apertura dell’Inno della Città di Montalcino, dipingono un quadro chiaro di ciò che il paese in provincia di Siena è agli occhi dei suoi abitanti: natura e vigneti, dunque “bel paese”.

Inizio evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Termine evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 24 Gennaio 2019
Costo per persona 70.00

Con la masterclass tenuta da Nicola Bonera ci si immergerà completamente nel mondo PIWI per scoprire la storia passata e le prospettive future di questa produzione vitivinicola improntata alla maggior sostenibilità, non solo ambientale, in tutto il suo ciclo di vita.

Prenotazione con caparra confirmatoria 20 € che sarà restituita a tutti coloro che vi avranno partecipato.

Inizio evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Termine evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Chiusura iscrizioni Domenica, 20 Gennaio 2019
Costo per persona 20.00

Per qualsiasi appassionato di vino, affrontare l’universo dei vini liquorosi equivale a intraprendere un viaggio affascinante e complesso al tempo stesso, consapevoli di trovarsi di fronte a vini ricchi di storia e tradizione.

Inizio evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Termine evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 24 Gennaio 2019
Costo per persona 60.00

Pensi all’Argentina e l’associazione con l’immensità geografica è immediata. Un paesaggio orizzontale e verticale: vaste pianure e i rilievi pedemontani delle Ande, non dimenticando i maestosi scenari della Terra del Fuoco.

Inizio evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Termine evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 24 Gennaio 2019
Costo per persona 50.00

L’unico modo per poter conoscere, indagare, analizzare e, in sintesi, parlare dei vini di Marco Casolanetti e Eleonora Rossi è uno solo: berli. Un’ovvietà, ma che per vini così “chiacchierati” e, visti i tempi, “socializzati”, così banale non sembra esserla.

Inizio evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Termine evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 24 Gennaio 2019
Costo per persona 80.00

Patria di vini rossi leggendari, Bordeaux è nota per essere la regione francese degli châteaux, dei crus, dei terroirs e della orami celeberrima classificazione del 1855. In occasione dell’Esposizione Universale di Parigi, infatti, Napoleone III chiese a ogni regione vinicola di proporre una classifica qualitativa affinché i visitatori potessero individuare le migliori aziende del territorio.

Inizio evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Termine evento Domenica, 27 Gennaio 2019
Chiusura iscrizioni Domenica, 20 Gennaio 2019
Costo per persona 80.00

Tornano i Tre Tenori del Vino.


A un anno di distanza dall’indimenticabile serata del 27 gennaio 2018, Nicola Bonera, Armando Castagno e Luisito Perazzo ci condurranno nuovamente nell’esperienza sensoriale ed emozionale propria solo dei grandissimi vini.

Inizio evento Sabato, 26 Gennaio 2019
Termine evento Sabato, 26 Gennaio 2019
Chiusura iscrizioni Venerdì, 25 Gennaio 2019
Costo per persona 160.00

Che cos'è un "vino del cuore"? Che cosa ci fa propendere per una bottiglia anziché un'altra? Che cosa ci fa tornare a riacquistare quell'etichetta? Qual è il ruolo dell'emozione nella degustazione? In che cosa consiste l'empatia con un vino? Quanto conta il ricordo? Quali fattori tecnici prendere in considerazione e non perdere di vista? Quanto siamo condizionati dal giudizio degli altri?

Inizio evento Sabato, 26 Gennaio 2019
Termine evento Sabato, 26 Gennaio 2019
Chiusura iscrizioni Giovedì, 24 Gennaio 2019
Costo per persona 70.00