Tenute Lunelli

Tenute Lunelli

Una serata per conoscere la produzione di vini fermi di alta qualità, ricercatezza e forte legame con il territorio della famiglia Lunelli, aldilà del mito Ferrari.

Fondate a Trento nel 1902 da Giulio Ferrari, le Cantine Ferrari sono guidate dalla famiglia Lunelli dal 1952 che, con le bollicine, ha accumulato esperienza e raccolto successi in tutto il mondo, ma non ne ha spento lo spirito imprenditoriale aperto a realtà solo apparentemente diverse dal suo core business. Ogni membro della famiglia, infatti, si dedica ormai da anni a un progetto di offerta diversificata, con un obiettivo comune: offrire l’eccellenza del bere, dalla grappa Segnana, all’acqua Surgiva, ai vini tranquilli. Proprio questi ultimi andremo a scoprire in compagnia di Alessandro Lunelli e Luca D'attoma, con una degustazione guidata dal nostro Davide Garofalo.


A partire dagli anni Ottanta, da chardonnay e pinot nero coltivati nei vigneti di proprietà della famiglia, alle pendici dei monti che circondano Trento, nascono i primi vini fermi di quella che sarà la prima Tenuta del marchio, Tenuta Margon. Gli anni Duemila sono quelli della scoperta dei territori vocati alla produzione di grandi vini rossi, Toscana e Umbria. Tenuta Podernovo, sulle dolci colline pisane, punta sul sangiovese, vitigno principe toscano coltivato secondo i princìpi del regime biologico, ma scommette anche sui vitigni internazionali come il merlot e i cabernet, ormai divenuti parte integrante della viticoltura toscana. Il legame profondo e indissolubile con il territorio umbro si esprime invece con il Sagrantino, vino di potenza e longevità, che la famiglia Lunelli produce nella Tenuta Castelbuono, dai 30 ettari vitati di proprietà nei comuni di Bevagna e Montefalco.


Tre territori, tre tipologie di vino, tre tenute dove giocano un ruolo importante l’architettura e l’arte, perché anche l’occhio vuole la sua parte. Villa Margon, cinquecentesca sede di rappresentanza del Gruppo, con i suoi affreschi; Casale Podernovo con i raffinati edifici settecenteschi; la nuova cantina di Castelbuono, il “Carapace”, progettata da Arnaldo Pomodoro con la grande cupola ricoperta di rame incisa da crepe a rappresentare i solchi della terra, ma che ricorda il carapace di una tartaruga che protegge e custodisce il prezioso tesoro che al suo interno viene prodotto.


Tutto questo, ma non solo, sarà il tema della serata intervallata dai vini in degustazione, dimostrazione dello stile unico e inconfondibile della famiglia Lunelli.

Conduce la degustazione

Davide Garofalo, sommelier e responsabile artistico della redazione AIS Milano e della Guida VITAE.

 

In degustazione

Trentino DOC Chardonnay Villa Margon 2017
Trentino DOC Pinot Nero Maso Montalto 2016
Costa Toscana IGT Teuto 2015
Costa Toscana IGT Cabernet Franc Auritea 2015
Montefalco Rosso Riserva DOC Lampante 2015
Montefalco Sagrantino DOCG Carapace 2015
Montefalco Sagrantino DOCG Carapace 2010

 

Informazioni e Prenotazioni

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Data
Martedì 1 ottobre 2019 ore 21:00


Sede

Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano

 

Quota di partecipazione
Soci AIS: 35 euro


Posti disponibili 65

 

La prenotazione è aperta dal giorno 12 settembre 2019

L'evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale.
La prenotazione è obbligatoria e impegnativa.

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento 01-10-2019 21:00
Termine evento 01-10-2019 23:00
Data inizio iscrizioni 12-09-2019
Posti 65
Chiusura iscrizioni 29-09-2019 12:00
Costo per persona 35,00€
Luogo
The Westin Palace Hotel
Piazza della Repubblica, 20, 20124 Milano MI, Italia
The Westin Palace Hotel
Effettua il login per iscriverti a questo evento
35,00€ 56