Presentazione del libro: Quaderno di Borgogna di Giancarlo Marino

Presentazione del libro: Quaderno di Borgogna di Giancarlo Marino

Una serata assolutamente imperdibile per tutti coloro che venerano quel lembo di terra baciato dalla grazia degli Dei e chiamato Borgogna. Ne parleremo con uno dei suoi più esperti conoscitori: Giancarlo Marino.

Giancarlo Marino è uomo dai molti talenti. È avvocato penalista di successo e di solida reputazione ma, soprattutto, è uno dei più esperti conoscitori del vino di Borgogna che esista in Italia.

Non ama i riflettori e quindi non è conosciuto dal grande pubblico, come invece meriterebbe.

Per definire la grandezza e lo spessore della sua competenza enoica bastino due fatti. Nel mondo degli appassionati di vino è conosciuto da tutti come “Magister” e a lui così si riferiscono tutti gli appassionati di Borgogna che hanno la fortuna, il piacere e l’onore di poterlo frequentare. A ciò si aggiunga che Armando Castagno, autore della più completa e monumentale opera oggi esistente in lingua italiana sui vini di Borgogna – “Borgogna, le vigne della Cote d’Or” – ha dedicato il suo libro proprio a Giancarlo Marino “con gratitudine”, anch’egli riconoscendolo come suo maestro.

Ora, finalmente, Giancarlo Marino ha deciso di mettere nero su bianco i suoi ricordi e le sue esperienze di quarant’anni di frequentazioni della Borgogna, condividendo con i lettori i suoi incontri, le visite, gli assaggi. È quindi un piacere, oltre che un grande onore, per AIS Milano poter ospitare la presentazione del suo libro in anteprima nazionale. Per descrivere ciò che il libro contiene nulla è meglio della parola dell’autore che così lo definisce:

Non è una guida né un saggio, non è un romanzo e neppure una raccolta di racconti. La cosa che potrebbe avvicinarsi di più è un diario di bordo, che non racchiude tuttavia gli appunti di un viaggio di quaranta anni - di fatto ne ho sempre presi pochi, di appunti - piuttosto i ricordi affiorati grazie a un minuzioso esercizio di recupero della memoria. Il tempo aveva però avvolto in una patina quelli più vecchi, sbiadendone i contorni e obbligandomi a ricostruire immagini e stati d’animo con il cuore, oltre che con gli occhi della memoria. Ha forse ragione Armando Castagno quando dice che il mio è un segnalibro.

Più che come scrittore mi vedo quindi come una sorta di archeologo. Le storie che racconto si sono scritte da sole, ricordo dopo ricordo, dopo averle cercate, trovate, disseppellite e infine ripulite dall’ossidazione del tempo.

Racconto del vino, e soprattutto della Borgogna. Ma il vino e la Borgogna sono solo il filo rosso, il binario lungo il quale ho conosciuto luoghi e persone, sono accaduti fatti per i quali a volte ho riso e a volte anche pianto. E sono nate amicizie, senza le quali il vino non avrebbe avuto granché senso.

Parlando di vino, sono solito dire che il mio ideale estetico è quello dalla “struttura senza peso”. Anche nello scrivere queste pagine mi auguro di essere riuscito a farlo in modo appassionante e coinvolgente ma allo stesso tempo leggero, attraverso la lente dell’ironia”.

L’autore

“Sono avvocato penalista, ancora in piena attività. Appassionato di vino dalla fine degli anni ’70, ho da sempre manifestato un particolare interesse per la Borgogna. A partire dal 1992, tutti gli anni, per una o due volte, vado in Borgogna per approfondire la mia conoscenza della zona. Nei miei quaranta anni di passione per la Borgogna mi sono costantemente occupato della divulgazione e dell’approfondimento dei vini della Borgogna tutta, tenendo innumerevoli serate in giro per l’Italia. Ho anche scritto, in modalità puramente amatoriale, su diversi siti internet ed in particolare su “Accademia degli Alterati”, diretta da Fabio Rizzari e a cui collaborano, fra gli altri, anche Armando Castagno e Giampiero Pulcini, raccontando le mie esperienze sul tema”.

Modera la presentazione del libro il sommelier Antonio Erba.

Vini in degustazione

  • Domaine Joseph Voillot - Volnay 1er cru Champans 2019
  • Domaine Berthaut-Gerbet - Fixin Les Crais 2017
  • David Moreau - Santenay 1er cru Clos des Mouches 2017
  • Colin - Saint-Aubin 1er cru Chatenière 2017 
  • Rollin - Pernand-Vergelesses Les Cloux 2017

Levento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale 2021 e in possesso di Green Pass e mascherina.

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento 11-10-2021 21:00
Termine evento 11-10-2021 23:00
Data inizio iscrizioni 15-09-2021 0:00
Posti 64
Chiusura iscrizioni 09-10-2021 0:00
Costo per persona 45,00€
Luogo
Milano - The Westin Palace Hotel
P.zza della Repubblica, 20
Milano - The Westin Palace Hotel
Effettua il login per iscriverti a questo evento
45,00€ 28