Teroldego Rotaliano 4.0

Teroldego Rotaliano 4.0

Una nuova veste per il Principe dei vini trentini

Quando si pensa al Trentino, e in particolare alla Piana Rotaliana, non si può non parlare di Teroldego: un binomio imprescindibile che lega da secoli vino e territorio.

La piana Rotaliana (o Campo Rotaliano) è una pianura alluvionale di quattrocento ettari situata pochi chilometri a nord di Trento, al confine con l’Alto Adige; un assolato anfiteatro coronato da alte pareti rocciose che riparano la zona dai venti freddi del nord.

Ciò che rende unico questo areale è il terreno inimitabile, regalato dall’opera millenaria del torrente Noce.

Un terreno ricchissimo che, anche in una superficie così ridotta, presenta differenze marcate tra un luogo e l’altro che si riscontreranno, inevitabilmente, nei vini. Grazie al clima, alle escursioni termiche e soprattutto al terreno, ha trovato il suo habitat ideale il Teroldego Rotaliano DOC, considerato il “principe dei vini trentini”, un vino che da qualche anno si è scrollato definitivamente di dosso la veste di vino rustico di montagna per indossare quella più elegante e veritiera di grande vino italiano, come i recenti e continui riconoscimenti sulle guide dimostrano ampiamente.

Tutto questo è stato possibile grazie alla passione e al rigore professionale dei produttori, alcuni dei quali saranno presenti durante la serata per accompagnarci in una passeggiata tra le vigne.

Emblema della tradizione e della classicità è il vignaiolo Paolo Zanini dell’azienda Agricola Redondel, mentre gli altri sei, fanno parte dei “TeRoldego Evolution”, un gruppo di giovani che rappresenta la nuova generazione di cantine storiche che, partendo dalle solide radici del passato, ambiscono a ottenere un Teroldego che strizzi l’occhio al futuro.

Vini in degustazione

Teroldego Rotaliano DOC Sangue di Drago 2016 – Az. Agr. Marco Donati

Teroldego Rotaliano DOC Vigilius 2015 – De Vescovi Ulzbach

Teroldego Rotaliano Riserva Luigi 2015 (anteprima) - Dorigati

Teroldego Rotaliano Riserva Pini 2015 – Zeni

Vigneti delle Dolomiti Teroldego IGT Beato Me 2009 – Az. Agr. Redondèl

Vigneti delle Dolomiti Teroldego IGT Granato 2007 – Foradori

Vigneti delle Dolomiti Teroldego IGT Gran Masetto 2006 – Endrizzi

 

Conduce la serata

Riccardo Anelli, milanese DOC, nasce nella primavera del 1975. Intorno ai vent’anni di età, in una fredda sera d’inverno, il galeotto incontro con una bottiglia di Nebbiolo d’Alba: fu amore a prima vista con il vino e il suo mondo. Dopo la laurea in Architettura al Politecnico di Milano, oggi è libero professionista. Relatore in corsi e convegni del settore, racconta e promuove un’edilizia sana e sostenibile, in linea con la propria filosofia di vita, dove avranno sempre spazio lo sport, le eccellenze gastronomiche italiane e, ovviamente, il buon vino. Diplomato Sommelier AIS nel febbraio 2017, da allora collabora con la delegazione di Milano nel Gruppo Servizi, e ora è pronto ad affrontare la nuova affascinante sfida di comunicatore del vino.

Informazioni e Prenotazioni

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Data
23 ottobre 2018 ore 21.00


Sede

Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano

 

Quota di partecipazione
Soci AIS: 30 euro


Posti disponibili 80

 

La prenotazione è aperta dal giorno 25 settembre

L'evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale.


La prenotazione è obbligatoria e impegnativa.

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento 23-10-2018 21:00
Termine evento 23-10-2018 23:00
Data inizio iscrizioni 25-09-2018 0:00
Posti 80
Iscritti 53
Disponibili 27
Chiusura iscrizioni 22-10-2018 18:00
Costo per persona 30,00€
Luogo
The Westin Palace Hotel
Piazza della Repubblica, 20, 20124 Milano MI, Italia
The Westin Palace Hotel
Effettua il login per iscriverti a questo evento
30,00€ 27